Girovagando per la Vallagarina

Custodita all’interno del Trentino Alto Adige la Vallagarina offre molti spunti per trascorrere un interessante week-end culturale e al tempo stesso eno-gastronomico, specialmente durante l’autunno.  Qui di seguito trovate una proposta d’itinerario per un week-end con qualche suggerimento su dove mangiare e dove degustare buoni vini.

Un possibile itinerario parte da Volano, un piccolo paesino nei dintorni di Rovereto, dove si può visitare la Chiesa romanica di San Rocco. Dedicata all’omonimo santo, conosciuto come protettore contro la peste, questo gioiello medioevale è un luogo molto caro agli abitanti della zona,  sia per l’importante ruolo svolto nel passato, che per la bellezza dei suoi affreschi del ‘400, anche se non più utilizzato per le funzioni religiose.

Addentrandosi nella Vallagarina la visita può proseguire in direzione Castelpietra, un maniero di proprietà privata, un tempo lambito dalle rive dell’Adige, che custodisce splendidi affreschi del ’400, per poi raggiungere Castel Beseno, una spettacolare fortezza che sorge su un colle e sovrasta la valle sottostante.

La costruzione  ufficiale della rocca risale all’anno mille. La struttura centrale è racchiusa in una robusta cinta di mura, chiusa su tre parti dalla roccia, e si apre solo da un lato verso la valle, peculiarità che ha da sempre  contribuito  a rendere questo sito un vero e proprio baluardo difensivo.

Il castello ospitò diverse famiglie nobiliari vicine al principe vescovo, vassallo dell’imperatore d’Austria che dominava la zona. Passò poi nelle mani della famiglia dei Castelbarco fino al ‘500. Attualmente è di proprietà della Regione, che lo ha sottoposto a svariati interventi di restauro, e ospita la ricostruzione di un’importante battaglia che si è consumata ai suoi piedi tra locali e veneziani. E’ aperto alle visite e durante le serate estive è spesso teatro di manifestazioni ed eventi culturali.

Degna di una breve visita è anche la vicina Rovereto, piccola cittadina con circa 30.000 abitanti, rinomata, oltre che per il Museo della Guerra, anche per Depero, celebre pittore futurista . Degna di nota la visita del municipio, del castello e soprattutto del museo della guerra, uno dei più famosi esistenti in Italia.

In città si può cenare all’Osteria del Pettirosso. La trattoria è anche enoteca e rappresenta un frequentato punto di ritrovo degli abitanti della zona. Propone prodotti tipici locali accompagnati da un’ottima carta di vini, tra cui si segnala il Marzemino, vitigno autoctono della zona.

Eremo di San Colombano – Rovereto

Assolutamente da non perdere è l’Eremo di San Colombano, una struttura completamente incastonata nella roccia, che parte dopo il ponte, raggiungibile con  un brevissimo e non impegnativo trekking e 121 gradini. Dalla chiesa si può godere di una vista mozzafiato sul paesaggio circostante. Dedicato a San Colombano, questo luogo di preghiera fu costruito intorno alla grotta che ospitò il primo eremita. Nel tempo si susseguirono diversi eremiti, appartenenti prima all’ordine dei colombani, poi a quello dei benedettini. Questi asceti religiosi svolsero un’importantissima funzione di sostegno per le cittadine dei colli limitrofi, ai cui abitanti prestavano aiuto, medicamenti e istruzione. Con il passare degli anni, pertanto, la piccola grotta fu trasformata in una vera e propria chiesa, in cui, ormai da tempo, non vive più nessuno.

Per le degustazioni di vino si segnalano in particolare due aziende vinicole: quella di “Castel Noarda”, fondata nel 1974 da Giulio Zani, e quella di Salizzoni, cantina ricavata nell’antico Palazzo Valentini di epoca settecentesca, i cui  cinque ettari di vigneto si estendono nei comuni di Calliano, Nomi e Isera. L’azienda agricola “Castel Noarna”, ispirata alla filosofia dei vini naturali, produce vini basati su diverse varietà di uva: Nosiola, Chardonnay, Sauvignon blanc, Traminer aromatico, Riesling Renano, Merlot, Cabernet. Dal 2008 è stata avviata anche la produzione di vini biologici e biodinamici. Il castello, edificato tra l’anno 1.000 e 1.500, è aperto alle visite ai gruppi di almeno 10 persone.

La cantina è ospitata all’interno del Castelnuovo Lagarino (XI secolo), meglio conosciuto come “Castel Noarna”. Il castello fu costruito sui resti di una fortificazione romana e fu tra i protagonisti della storia del Trentino, silenzioso testimone degli eventi che hanno caratterizzato il secondo millennio: dalla dominazione veneziana al Concilio di Trento, ai processi per stregoneria. La degustazione di vini può aver luogo nelle splendide sale del Castello, a lume di candela tra leggende e tradizioni antiche. Ciò che rimane di questi racconti è un vino il cui nome ricorda la strega Mercuria, il cui fantasma sembra ancora aggirarsi tra le mura del castello. Sulla strada che porta al castello è inoltre possibile fare una breve sosta per gustare eccellenti grappe e liquori.

L’azienda Agricola Sallizzone è relativamente recente e il vino prodotto viene ottenuto da vigne di loro stessa proprietà. La produzione di vino ha subito nel corso degli anni una trasformazione che ha portato la famiglia a prediligere sempre più la qualità e ad aprirsi a rielaborazioni. Nella Casa del Vino è’ possibile associare alla degustazione del vino i prodotti tipici della terra Lagarina, tra cui formaggi del Monte Baldo e del Vezzena, insaccati e olio. Chardonnay, Lagrein, Marzemino, Merlot, Moscato giallo, Müller Thurgau, Pinot Grigio, Schiava gentile e grossa, Sauvignon bianco, Cabernet, Traminer e Teroldego sono i nomi dei prestigiosi vitigni che danno vita ai migliori vini trentini prodotti e proposti dai soci della Casa del Vino. Presentano un ottimo rapporto qualità prezzo. Tra i vini di punta degno di nota quello con l’etichetta “Palazzo Valentini”.

by Roberta Masi

Per informazioni:

Ufficio Informazioni APT Vallagarina e Rovereto Corso Rosmini, 6 38068 Rovereto.Tel. 0464/430363.e-mail:info@visitrovereto.it; www.visitrovereto.it

TRATTORIA DEL PETTIROSSO: Corso Bettini, 24; 38068 Rovereto (TN)0464 422463 – Per prenotazioni:email: paolo@osteriadelpettirosso.it; tel.+39-0464-422463.

Azienda Agricola Castel Noarna- Via Castelnuovo 19- 38060 Noarna di Nogaredo (TN). Tel. +39.0464.413295 Fax. +39.0464.439644 – info@castelnoarna.com – www.castelnoarna.com

Azienda Agricola Salizzoni di Salizzoni Valter -Via Valentini, 31 – 38060 Calliano (Tn) -Telefono 0464 834087 Fax 0464 834087 – salizzoni@virgilio.it – www.salizzoni.info.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.