Vino, Assaggi Memorabili di quel giorno e di quell’ora: il nuovo libro di Massobrio e Gatti

Cos’è un assaggio memorabile? E’ un’esperienza che suscita emozioni che si ricordano a distanza di tempo, un’emozione che rimane impressa in modo indelebile nei nostri ricordi.

Paolo Massobrio e Marco Gatti, da trent’anni con il bicchiere in mano, raccontano nel loro nuovo libro Vino, Assaggi Memorabili di quel giorno e di quell’ora” (collana “I Libri del Golosario” di Cairo Editore, pag 384 €16,90) una selezione di quei vini che, per qualche motivo,  sono stati memorabili: vini che, tra le migliaia che hanno assaggiato, hanno segnato in modo indimenticabile “quel giorno e quell’ora”, ma anche quel ristorante o quel paese.

Lo stile narrativo scelto è quello del racconto. In ogni narrazione vengono scanditi mesi e giorni, prendono forma i pensieri, si condividono opinioni, consigli, punti di vista e dati di fatto.

Come in una chiacchierata tra vecchi amici, che siedono davanti ad un bicchiere di vino, si susseguono considerazioni, che si accavallano ai ricordi in un ping-pong fra Massobrio e Gatti: una pagina di racconti dove in fondo appare anche “l’altro vino”, una breve citazione evocata dal racconto stesso.

Il risultato è una guida preziosa, che sulla scia dei percorsi suggeriti dai due wine-scout, offre la possibilità di scoprire 700 cantine (con molte novità talvolta premiate tra i Top Hundred, il riconoscimento che viene consegnato a Golosaria ai vignaioli che si sono distinti nell’anno), ma anche ristoranti, vinerie, personaggi, che sono luoghi e persone dove il vino è vita, perché nulla come un bicchiere è in grado di narrarla con leggerezza e profondità.

Un libro dedicato “A tutti quelli che, dentro a un vino, a un piatto, a un prodotto, hanno lasciato un segno per ricordarci qualcosa di infinito”.

Translate »