Omaggio a Terzani: a Crema “In America cronache da un mondo in rivolta” a Crema

Venerdì 15 marzo alle ore 21 presso la sala Cremonesi nel centro culturale sant’Agostino di Crema si terrà una serata dedicata a Tiziano Terzani, celebre reporter, scrittore e giornalista.

Un evento molto atteso che ormai da qualche anno è diventato un vero e proprio appuntamento fisso per la città di Crema nell’ambito della rassegna “Non Solo Turisti– Racconti e immagini di scrittori viaggiatori”, curata da Andreina Castellazzi, unica kermesse di letteratura dedicata al viaggio presente nella provincia di Cremona.

La serata sarà dedicata alla presentazione del libro In America cronache da un mondo in rivolta pubblicato nel 2018 da Longanesi a cura di Alen Loreti e con prefazione di Angela Staude, moglie del celebre giornalista e scrittore (entrambi ospiti della serata).

L’opera contiene gli articoli del famoso giornalista che risalgono al periodo in cui ha vissuto negli Stati Uniti, dove, poco più che trentenne, si era trasferito con la famiglia dopo aver vinto una borsa di studio per un Master alla Columbia University. Una scelta che lo porta a lasciare il lavoro presso Olivetti, dove si occupava del personale delle filiali e che nasce dal desiderio di inseguire il suo sogno di diventare un reporter a tempo pieno.

Si tratta di reportage inediti, corredati da foto dell’archivio di famiglia, che raccontano gli eventi di un’epoca ricca di conflitti e contraddizioni, che si si riveleranno in tutta la loro forza negli anni successivi.Accadimenti destinati di lì a poco a travolgere l’intero Occidente.

In questa raccolta si ritrova non solo il talento narrativo di Tiziano, ma la misura dei suoi sogni, dei suoi interessi e dei suoi turbamenti, oltre ai suoi entusiasmi e le sue delusioni: il senso della politica, la responsabilità di essere cittadini, la lotta contro le ingiustizie, la superbia del potere e il desiderio dei popoli, temi che animeranno la sua strepitosa carriera di giornalista di cronaca.

Un periodo, quello in America, importante anche per lo stesso Terzani, che già in questi primi scritti rivela quello straordinario senso critico e quell’eccezionale fiuto da reporter che lo porterà a diventare un mito per intere generazioni.

Il volume offre, inoltre, un fedele ed appassionante spaccato del biennio ’67-’69 che segnò grandi mutamenti sociali e geopolitici nel mondo, che spaziano dalla rivoluzione del ’68, alla diffusione della cultura degli hippies, alla lotta per i diritti dei neri, solo per citarne alcuni Pagine di storia che hanno contribuito a forgiare il pensiero del mondo contemporane..

Nel corso della serata dedicata a Terzani sarà possibile rivivere l’atmosfera di quell’epoca di trasformazione e l’impeto e la passione del giovane Tiziano, grazie ai coinvolgenti ed emozionanti racconti di Angela, che ha condiviso con lui i sogni e le delusioni di quegli anni e alle parole di Alan Loreti, che più di ogni altro conosce il lavoro, le aspirazioni ed il pensiero del celebre reporter, avendo curato molti dei suoi libri. Modererà la serata il giornalista Lauro Sangaletti.

Qui a seguito maggiori indicazioni chi sono i due principali protagonisti:

Angela Terzani Staude  (1939) scrittrice e traduttrice, nata a Firenze da genitori tedeschi, ha conosciuto Tiziano Terzani a 18 anni e lo ha seguito fin da subito nelle sue peregrinazioni. Sulla loro vita in Asia ha scritto “Giorni cinesi” (Longanesi 1987) e “Giorni giapponesi” (Longanesi 1994). Con Àlen Loreti ha curato i diari del marito “Un’idea di destino “(Longanesi 2014). È presidente della giuria del Premio letterario internazionale Tiziano Terzani.

Àlen Loreti (1978) è curatore dei Meridiani dedicati a Tiziano Terzani e di tutte le opere 1966-1992 e 1993-2004 (Mondadori 2011). Nel 2012 ha pianificato e diretto il primo convegno internazionale di studi Tiziano Terzani: ritratto di un connaisseur  promosso dalla Fondazione Giorgio Cini di Venezia. È inoltre curatore dei suoi diari inediti “Un’idea di destino” (Longanesi 2014), e della biografia Tiziano Terzani La vita come avventura (Mondadori 2014).

Una serata veramente da non perdere!