Terre dell’Alpe-Adria: La cultura d’impresa incontra Milano durante la MWW

“Linee, intrecci, sapori e trasparenze. La cultura d’impresa nelle terre dell’Alpe-Adria” è il tema conduttore della tre giorni di incontri, show cooking e degustazioni che il 7-8-9 ottobre riuniranno a Milano, nello spazio Flagship Store Itlas (via Melchiorre Gioia 35) sette brand del Veneto, Friuli Venezia Giulia, Slovenia e Istria.

Un concept originale di rete d’impresa, pensato per valorizzare le matrici culturali e storiche della macro-regione Alpe Adria, inserito nel calendario della Milano Wine Week (6-13 ottobre).

Capola del progetto è l’azienda agricola “La Vigna di Sarah” di Vittorio Veneto (TV), guidata dalla giovane imprenditrice del vino Sarah Dei Tos, produttrice di Prosecco Superiore DOCG biologico nelle colline vitate Patrimonio dell’Unesco, a cui si sono unite prestigiose realtà aziendali: la Itlas di Cordignano (TV) fondata da Patrizio Dei Tos, leader italiana nella produzione di pavimenti preniti in legno, nota per le sue Assi del Cansiglio, l’antico bosco da remi di Venezia; l’Electrolux Professional di Pordenone, che produce soluzioni ad alta tecnologia per cucina, coffee&beverage e
lavanderie professionali; l’Amorim Cork Italia di Conegliano (TV), liale italiana del gruppo portoghese Amorim, leader per la produzione e vendita di tappi in sughero; la Zafferano di Quinto di Treviso (TV), guidata dal designer Federico de Majo creatrice di collezioni di calici da degustazione, bicchieri colorati e complementi in vetro e porcellana per la tavola e di illuminazione decorativa per interni ed esterni; l’Olio Mate extra vergine di oliva, eccellenza istriana dell’olivicoltura biologica di Zambrattia (HR), fondata da Mate Vekic ed oggi seguita dalla glia Aleksandra; lo chef sloveno Tomaž Kavcic del Ristorante Pri Lojzetu di Zemono, che ha lanciato nel mercato dei distillati il Gin Monologue, un omaggio alle Alpi e all’Adriatico.

Ad accomunare questi brand ci sono la sostenibilità ambientale, la ricerca del design innovativo, il valore sociale del fare impresa, una visione più “green” del futuro.

Da lunedì 7 a mercoledì 9 ottobre le aziende, gli imprenditori, gli oggetti di design del vetro Zafferano, le opere d’arte di Silvia Canton e la nuova linea di design realizzata con la granina del sughero usato, raccolto e riciclato da Amorim Cork Italia in collaborazione con Greencorks, gli oli istriani di Mate e gli
spumanti di Sarah dei Tos si presenteranno al pubblico della Milano Wine Week tramite varie occasioni i incontro, per raccontare come si è sviluppata la cultura d’impresa nelle terre dell’Alpe Adria. Una storia secolare di genio e laboriosità proiettata verso il futuro.

Lunedì 7 ottobre (dalle ore 18) si terrà l’inaugurazione della tre giorni con gli interventi di Federico Gordini e Luciano Ferraro, organizzatori della Milano Wine Week, di Sarah Dei Tos e della famiglia Dei Tos di Itlas. Tra i temi della vernice la grande “sda” internazionale che coinvolge Cortina e Milano, le Olimpiadi Invernali 2026, e la recente nomina a Patrimonio dell’Umanità Unesco delle colline di Valdobbiadene e Conegliano, terre del Prosecco DOCG. Tomaž Kavcic, che darà vita ad una spettacolare esperienza di mixology per la creazione di un inedito cocktail, nei calici griffati Zafferano, con il suo gin Monologue e l’Olio Mate. Lo chef dialogherà insieme ad Aleksandra Vekic e a Maurizio Potocnik, editore e curatore – da oltre vent’anni – della Guida Best Gourmet Alpe Adria, esperto “narratore” della ristorazione e dei vini della macroregione.

Martedì 8 ottobre, dalle 16.00 alle 19.30, animeranno lo spazio Itlas gli interventi di Carlos Veloso dos Santos, Ceo di Amorim Cork Italia, sulla relazione tra sughero e design, e dell’artista Silvia Canton, che illustrerà le opere esposte, assieme a Greencorks, la realtà che mette il suo ingegno creativo a
disposizione dell’economia circolare per creare, con il sughero recuperato da Amorim, un design sostenibile. Nel pomeriggio è stata organizzata un’asta di vini dall’Associazione Nazionale Le Donne del Vino. Titolo dell’asta “Il Design in un Bicchiere”, poiché le bottiglie e le magnum selezionate neilotti
avranno nomi famosi del design. Il tema del 2019 per la Associazione è “Donne, Vino e Design”; questo il motivo che muove l’iniziativa, il cui ricavato sarà devoluto in toto a favore del Premio Internazionale di Design A.W.D.A., unico ed esclusivo riconoscimento a livello mondiale rivolto alle donne che lavorano nel campo del design e della comunicazione visiva.Amorim Cork Italia, in questa occasione, rende così l’arte e design terreni creativi privilegiati per un futuro più etico, dove il sughero trova non solo piena valorizzazione, ma è strumento espressivo moderno, ingegnoso e capace di interpretare le percezioni dell’artista raggiungendo al contempo il picco massimo di sostenibilità.

Mercoledì 9 ottobre, dalle 18.00 alle 20.30, il tema seguito sarà quello delle “Contaminazioni”, sia culinarie che culturali, mettendo al centro Venezia – cuore dell’Alpe Adria – tra passato e presente, tra bacari e cucina ebraica. I protagonisti saranno: Federico de Majo, le cui creazioni sono la moderna
espressione delle antiche lavorazioni artistiche del vetro di Murano; Anna Maria Pellegrino, cuoca, docente, autrice e foodblogger (presidente dell’AIFB), veneziana di origine e narratrice di straordinarie memorie di cucina; Alessandro Polver, dell’Electrolux Chef Academy, che preparerà in diretta il Risotto
dell’Alpe Adria, dialogando con Pellegrino, per raccontare la cultura del riso tra Veneto e Lombardia.

Nei tre giorni dell’evento si potranno degustare i vini dell’azienda “La Vigna di Sarah” , tra cui il Prosecco Superiore DOCG Brut Millesimato “Grappoli di Luna” da coltivazione biologica, abbinati a formaggi DOP e salumi del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, con la collaborazione di A.Pro.La.V. –Caseus Veneti e Latteria d’Aviano (PN).

La cultura d’impresa nelle terre dell’Alpe Adria incontra la Milano Wine Week
Flagship Store Itlas – Via Melchiorre Gioia 35 – Milano tel 02/49711641
Lunedì’ 7, martedì 8 e mercoledì 9 ottobre dalle ore 18.00 alle ore 21.00