GERARDO CESARI: arte e vino s’incontrano per dar vita a splendidi capolavori

La cantina Gerardo Cesari inaugura la mostra “A tutto tondo” che trasforma  i tondi delle barrique in capolavori

Il 18 Ottobre è un giorno speciale per la Cantina Cesari e la cantina di Cavaion Veronese. La barricaia della cantina della prestigiosa azienda veronese si è aperta all’arte, nella sua espressione più pura e innovativa. Le barrique sono diventate protagoniste della scena, di fronte al grande pubblico e alla stampa, in una veste inedita.

Frutto di un progetto e di un percorso intrapreso dall’azienda insieme al Prof. Angelo Falmi dell’Accademia di Brera, giovani studenti e artisti di tutto il mondo hanno lavorato sul tema della foglia di corvina per arricchire i tondi delle botti, che da mero strumento tecnico e operativo della produzione di vino, vengono innalzati ad opere d’arte e prendono vita.

La cantina di Cavaion Veronese si è trasformata in una galleria, confermando la vocazione aziendale all’arte, alla valorizzazione del talento e allo sviluppo del connubio prezioso tra arte e vino.

Perché non c’è nulla di più artistico di un grande vino, come l’Amarone Cesari.

A Tutto Tondo è un progetto in cui l’azienda ha creduto fin dall’inizio e che sposa in pieno la filosofia aziendale, come spiega molto bene Michele Farruggio, General Manager di Cesari: “La giornata di oggi è l’inizio di un percorso per la nostra azienda. L’arte per Cesari è un amore e un valore; essere riusciti a mettere insieme questi due elementi è un risultato straordinario per tutti.

Il vino è un’opera d’arte, e vedere le nostre barrique con questi meravigliosi tondi rappresenta la sintesi perfetta tra arte nel dipingere un tondo e arte nel fare un buon vino”.

Non poteva che essere il Prof. Angelo Falmi l’altra parte di questa iniziativa, grazie alla sua carriera e background universitario e internazionale a fare da guida ai giovani artisti e studenti.

”Sono particolarmente orgoglioso di questa iniziativa – ha dichiarato il docente – trovare un’azienda così sensibile all’arte e alla formazione è davvero una motivazione per tanti studenti e artisti ma anche per me come docente. Spero sia l’inizio di una lunga collaborazione, che esplori diversi ambiti artistici”.

I 70 tondi resteranno in esposizione presso la cantina di Cesari, sono stati raccolti in un prestigioso catalogo a cura del Prof. Falmi.

Qualche informazione in più sull’azienda Gerardo Cesari

GERARDO CESARI – L’azienda

Fondata nel 1936, la Gerardo Cesari è divenuta presto sinonimo di vini veronesi nel mondo. Già all’inizio degli Anni Settanta, infatti, l’Amarone Cesari è fra i primi ad arrivare nei cinque continenti grazie alla passione e allo spirito d’iniziativa della famiglia Cesari, la cui visione originale è stata quella di voler produrre un grande Amarone che potesse competere con i migliori vini rossi sia italiani che internazionali.

I vini Cesari iniziano così la storia di successo nel mondo.

Oggi la Gerardo Cesari si pone ulteriori obiettivi: ascoltare il mercato per proporre vini unici, eleganti, armonici ed equilibrati, nel rispetto di una tradizione che si avvale delle nuove conoscenze in vigna, producendo in modo sostenibile per l’ambiente e garantendo il consumatore, grazie ad un’attenta certificazione dei processi di vinificazione. Un’azienda in continua evoluzione che non dimentica però la storia del proprio territorio e le proprie origini.