Bilbao: una città sorprendente ricca di fascino e di sorprese inattese

Bilbao, capoluogo della Biscaglia e maggior centro dei paesi baschi spagnoli, è un luogo ricco di charme e di sorprese. Qui tradizioni antiche, eleganti caffè, edifici in stile barocco, neoclassico, art nuveau convivono in armonia con elementi dal design moderno e spettacolari opere d’arte d’avanguardia, prime tra tutte  il museo Guggenheim, simbolo per eccellenza della città.

L’atmosfera vibrante e vivace, l’eccellente cucina basca che permette di vivere inattese esperienze culinarie di primissimo piano, fanno il resto e costituiscono quell’ingrediente magico in grado di rendere la visita di questo località dei paesi baschi veramente indimenticabile.

Il Museo Guggenheim è il simbolo e il cuore pulsante di Bilbao

La città basca, oggi principalmente meta di appassionati di architettura e di design, è famosa soprattutto per il  Museo Guggenheim, una spettacolare opera architettonica progettata dall’architetto Frank Gehry.

Il celebre museo, diventato di pochi anni uno dei più fotografati al mondo, è stato aperto nel 1997 e raccoglie opere della collezione omonima e mostre itineranti.

Sorge in un ex area industriale di circa 2,4 ettari sulle sponde del fiume Nervion, cuore dell’antica città portuale, le cui acque sfociano nel golfo di Biscaglia.

La struttura esterna rappresenta il punto di forza di questo museo: ricoperto quasi interamente da oltre 33.000 lastre di titanio,  nessuna delle quali è piana, l’edificio  si specchia nelle acque del fiume ed è un vero e proprio capolavoro architettonico d’avanguardia di impressionante impatto visivo, che lascia senza parole.

Interessanti anche le opere della collezione permanente al primo piano e gli interni, che confermano ulteriormente la grandiosità della struttura.

Vi si può arrivare passeggiando lungo il fiume e passando sotto la scultura dell’enorme ragno Maman di Louise Bourgeois o costeggiando Puppy, l’enorme cane di siepe fiorita di Jeep Koons.

Il museo è aperto fino alle 20 ed è disponibile audio guide in italiano ( per informazioni costi dei biglietti consultare il sito https://www.guggenheim-bilbao.eus/it/informazioni-utili/orari-e-tariffe/).

Il ruolo del Museo Guggenheim nel rilancio della città

Il museo Guggenheim ha avuto un ruolo determinante nel dare nuovo slancio alla città, seriamente provata dal declino industriale legato al crollo dell’acciaio e del ferro.

E’ infatti proprio grazie all’apertura del Guggenheim nel 1997 che la città si è  trasformata in una vera e propria attrazione turistica, punto di riferimento a livello internazionale per l’urban design, nonchè  eccezionale esempio di rigenerazione urbanistica.

La città è un museo a cielo aperto con opere firmate dai più famosi architetti del nostro secolo

Il capolavoro di Gehry non è rimasto infatti da solo: gli appassionati di architettura e di urbanistica a Bilbao possono trovare riunito un vero museo all’aperto che include quasi tutti i maggiori artisti contemporanei, quali ad esempio Norman Foster, che ha disegnato la metropolitana, Cesar Pelli la Torre Iberdrola, Federico Soriana il Palazzo Euskalduna, solo per citarne alcuni.

Molto suggestivi e degni di nota sono inoltre i meravigliosi ponti che separano le due sponde del fiume, la maggior parte opera di noti architetti, tra cui citiamo il ponte Zubizuri, l’arco bianco, meglio conosciuto come il Ponte di Calatrava, il Puente de La Salve con l’Arcos rojos di Daniel Buren che si affaccia sul Guggenheim e il ponte di Bizkaia, Patrimonio dell’Umanità, situato alla periferia della città.

Un’altra opera degna di nota è La Paloma, il nuovissimo aeroporto, che assume le sembianze di un uccello che sta per spiccare il volo.

E’ nella parte vecchia con i suoi palazzi barocchi, le sue stradine e i suoi locali che la cittadina basca esprime la sua anima più autentica

Per immergersi nella storia della città e conoscere la sua anima più autentica è d’obbligo una visita della parte vecchia, che custodisce Museo archeologico, etnologico e storico Basco, la chiesa di San Nicolás e la cattedrale di Santiago.

Mentre la città è protesa verso il futuro, gli eleganti edifici, nel Casco Viejo si respirano ancora tradizioni antiche, che rivelano la forte identità di un popolo fiero e austero.

Punto di ritrovo dei giovani sono è Plaza Nueva e le vie delle Settes calles: qui si trovano suggestivi angoli nascosti, bellissime piazze, negozietti e botteghe tradizionali,  eleganti palazzi di diversi stili, barocco, neoclassico e art nuveau, bar che conservano ancora tutta l’atmosfera di un tempo passato.

I pinxtxos e la cucina basca: un esperienza da non perdere

Non si può dire di aver vissuto veramente Bilbao, se non si assaggiano i pinxtxos, considerati un vero e proprio must (pensate che Lonely Planet nel 2019 li ha definito pinxtxos come la miglior food experience al  mondo), spesso espressione in miniatura di una cucina di altissimo livello. Come dimostra la concentrazione di ristoranti stellati presente in zona, la cucina basca sia nella sua versione tradizionale che creativa è infatti eccellente. Tra i posti più esclusivi dove mangiare c’è sicuramente il Nerua, il ristorante del museo Guggenheim. Tra quelli più caratteristici segnaliamo La Ribera, il ristorante dell’omonimo mercato cittadino, dove si mangia alla carta ma soprattutto si possono portare le materie prime preferite, dopo averle personalmente scelte e comprate al mercato soprastante.

L’edificio è stato progettato da Pedro de Ispizua: ha una facciata esterna in stile Art Decó e, oltre ad affacciarsi sul fiume, offre una vista perfetta sull’antica chiesa-fortezza e sul ponte con i lupi, simbolo della città

Posti panoramici

Se c’è bel tempo e si vuole godere il panorama senza dover camminare, per vedere la parte nuova è consigliabile fare un giro in barca sulla Ria, salendo su una delle navi da crociera che partono tutti i giorni dalle 13,00 alle 19,00, oppure affittando una barca privata.Per godersi il panorama della città salite in funicolare sul Monte Artxanda.

Per maggiori informazioni sulle principali attrazioni, eventi in corso e luoghi di interesse: www.bilbaoturismo.net

Ti può interessare anche “Capodanno a Bilbao: cosa fare e dove cenare“. Per scoprire di più sull’enogastronomia locale, leggi anche l’articolo ”Cosa mangiare a Bilbao“.